Welcome to terresolidali
  

SolidarietÓ: non Ŕ uno slogan

Moduli
· Home
· Album
· Argomenti
· Cerca nel Sito
· Downloads
· Finalità ed Obbiettivi
· Forums
· Inserisci un annuncio
· Links Solidali
· Members List
· Private Messages
· Scrivi a Terresolidali
· Your Account


Chi è Online
In questo momento ci sono, 0 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui


Seleziona Lingua




  
Benvenuto


Prendendo carta e penna iniziamo qui il percorso del nostro portale
con lo scopo di creare una rete di comunicazione attiva fatta di conoscienza,
proposte, idee, progetti da sviluppare sul territorio.
Abbiamo già scommesso da tempo sulla parola partecipazione
"partem capere>partem habere", in questa parola è racchiuso il significato
e il senso del nostro lavoro; si potrebbe dire semplificando il ragionamento,
per esempio in un dialogo tra due persone,più che dire, "ho deciso di fare così
" esprimere il desiderio di chiedere "tu che ne pensi?".
Dalla ricchezza di questo interscambio abbiamo la presunzione di
semplificare di molto i vari temi da affrontare.
Nella nostra memoria che spesso si richiama alla cultura contadina
dove spesso le veglie erano espressione di comunicazione popolare
vi era posto anche per decisioni condivise; il risultato di questo confronto
era di straordinaria ricchezza per i contenuti e le modalità espresse.



Ma cos'è questa crisi?

Facciamo subito un volo radente su questa parola:"Crisi".
La cultura millenaria cinese la identifica con
due ideogrammi wej-ji che significano "pericolo" e "opportunità"
crediamo che questa sia una chiave di lettura sullo stato attuale
delle cose, il pericolo lo percepiamo, ma l'opportunità dove risiede?
A nostro parere già da tempo, attraverso forum sviluppati sul nostro
territorio, abbiamo intravisto che l'opportunità passa attraverso il continuo confronto con le persone e i loro bisogni, abbiamo discusso di come
produrre in modo naturale i prodotti della nostra terra madre, di come
distribuire in maniera diretta al consumatore bypassando inutili
intermediari di mercato, consumare in modo responsabile ed avveduto
prodotti non inquinati da sostanze dannose all'organismo.
Abbiamo discusso di consapevolezza della ricchezza del territorio
che spesso e volentieri viene maledetto dalla fatica e dal poco guadagno.
Condizioni oggi imposte dalle leggi del mercato.

Ci sono altri modi di fare economia?

  
Sondaggio
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.


Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.


Informazioni

Powered by PHP-Nuke

Valid HTML 4.01!

Valid CSS!


Web site powered by PHP-Nuke

Tutti i Loghi e le foto pubblicate in questo sito sono
liberi da ogni copyright e quindi liberamente utilizzabili..

You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.43 Secondi